Pauli Arbarei

Sindacati, a rischio riavvio Keller

Sindacati mobilitati per evitare il rischio di smantellamento della fabbrica ex Keller di Villacidro. O almeno è questa la preoccupazione di Cgil, Cisl e Uil che puntano il faro sull'ultima asta giudiziaria, effettuata dalla curatela fallimentare, per la vendita di alcune attrezzature presente in stabilimento. Macchinari e strumentazioni che, a detta dei sindacati, sono alla base dell'ipotesi di ripresa produttiva dello stabilimento, "vanificando tutto il lavoro fatto fino ad oggi e che ha portato un gruppo sardo a presentare un piano industriale ed un'offerta di acquisto per il riavvio della Keller e il rilancio occupazionale per circa 240 ex lavoratori attualmente disoccupati". Per questo motivo le organizzazioni dei lavoratori chiedono un incontro "urgentissimo" al presidente della Giunta regionale Francesco Pigliaru e l'assessora all'Industria Maria Grazia Piras per "affrontare e risolvere una situazione gravissima e paradossale". Tra il materia all'asta i sindacati citano: tutta la strumentazione della sala metrologica e di controllo, carri ponte, gru a bicicletta, trapani a base magnetica, strumentazione di controllo a ultrasuoni, scale carrellate per l'accesso ai rotabili, piani di riscontro, taglio plasma, mole, trapani attrezzature varie ecc. nonché unità centralizzata condizionamento, box uffici vari ecc". Secondo i sindacati, "se venisse confermata questa condizione pregiudicherebbe il riavvio dello stabilimento in tempi rapidi e - osservano Cgil, Cisl e Uil - fatto ancora più importante la vendita del compendio industriale perché non ci sarà a questo punto nessun investitore interessato ad acquistare una scatola praticamente vuota".(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie